La filosofia del sysadmin a lavoro (quando gli si rompono le palle per niente)

Da quando e’ che lavoro, a causa di continue “collere” che mi sono preso stando appresso ai manager o a chi comanda, dicendo come andrebbero fatte le cose, avendo a cuore che le cose si facessero bene, nel rispetto della legalita’, ho imparato che, quando tu dici una cosa N volte e non ti ascoltano, si deve applicare la fine arte del “uomo avvisato mezzo salvato”, e del conseguente “me ne FOTTO PORCODDIO SONO CAZZI VOSTRI NON MIEI.”.
Non sono io a dover dare le direttive ai dipendenti!
Non sono io che devo obbligare gli utenti ad non utilizzare un certo programma perche’ pirata, o perche’ tecnicamente E’ UNA MERDA.
NON SONO PROBLEMI MIEI E VAFFANCULO.
Se i dipendenti vogliono usare quella merda di INTELLIJ perche’ fa le cose fighe ma poi ha una implementazione del CVS di merda, perdipiu’ usando copie piratate sono cazzi loro.
MA POI NON DOVETE ROMPERMI IL CAZZO ANDANDO DAI CAPI E DICENDO: “IL SERVER CVS NON FUNZIONA!”.