La prova che la democrazia in Italia non esiste

Leggete questo articolo di Corriere.it. E’ la prova che la politica (anzi la politica dei partiti) e’ veramente uno schifo.

La commissione Affari costituzionali della Camera ha approvato la riduzione del numero dei deputati da 630 a 512: 500 eletti in Italia e dodici nella circoscrizione Estero (questi ultimi salgono dall’1,90% al 2,34% del totale dei deputati).

Questa norma e’ stata approvata da una larghissima maggioranza che comprende sia i partiti della maggioranza che quelli dell’opposizione tranne Forza Italia e Alleanza Nazionale.

Roberto Maroni dice: «Tutta la maggioranza unita ha votato un testo assieme a noi e all’Udc e sono rammaricato che An e Fi abbiano votato contro. Se il voto verrà confermato dall’aula tra qualche settimana vorrà dire che si è prodotta una piccola ma importante svolta».

Io non stimo la Lega Nord per niente, sono completamente agli antipodi politici, pero’ Roberto Maroni mi ha sempre dato il sentore di uno a suo modo coerente…

Sapete perche’ quelli di FI e AN non hanno votato?

«Forza Italia ha votato contro le riforme costituzionali perché non è questa la legislatura e non è questo il governo per realizzarle», ha spiegato il capogruppo dei deputati di Fi, Elio Vito.

Eppure pare una buona proposta, meno costi per lo Stato e tanti altri motivi, almeno questo e’ quello che penso io, fossi stato all’opposizione avrei votato a favore.

Ma questi qui di FI e AN non votano una giusta legge solo perche’ non sono loro al governo… che cazzo di senso ha? Che aiuto da al paese? che vergogna… io ho sempre pensato che in una nazione sana, maggioranza ed opposizione dovessero collaborare insieme per il bene comune della collettivita’. Si agli ampi dibattiti, si al confronto anche duro, pero’ i politici dovrebbero mettersi una mano sulla coscienza quando sono chiamati a votare.

Dovrebbero votare si alle proposte che sono ovviamente giuste e sensate per il paese, lasciando da parte i giochi di potere…

Mi fate schifo.

Comments Posted in Cultura, Dibattiti, Politica