OpenVMS: Still exceeding expectations… 30 anni e non li dimostra
vax11-780.jpg

Leggo, apprezzo, e rigiro qui questo comunicato girato su UseNet (it-alt.comp.folklore) e passatomi da Asbesto via email:

Newsgroups: it-alt.comp.folklore
From: gerr…@no.spam.mail.com
Date: Tue, 23 Oct 2007 13:17:40 GMT
Local: Tues, Oct 23 2007 3:17 pm
Subject: Still exceeding expectations… 30 anni e non li dimostra

Dopodomani (25 ottobre) sarà il trentesimo anniversario della release
iniziale del sistema operativo HP OpenVMS. La versione 1.0 di quello
che allora era conosciuto come VAX/VMS per il processore VAX-11/780 fu
rilasciata dalla Digital Equipment Corporation il 25 ottobre 1977.
Nato su VAX, portato su Alpha e infine su Itanium, in trent’anni ha
passato tre architetture e tre proprietari: prima la gloriosa DEC di
cui ha vissuto i fasti e il declino che le fu fatale, poi il periodo
buio nelle mani di Compaq che stava per farlo sparire, e ora una nuova
rinascita con HP che ha completato il port su IA64 e si appresta a
mantenerlo ed aggiornarlo con nuove release ancora per molto tempo.
In questi 30 anni, VMS è stato protagonista dello storico passaggio
dall’informatica centralizzata al personal computing, è stato uno dei
grandi sistemi multiuser e multitask che hanno dominato le università
prima dell’avvento dei PC, nonché un importante componente delle più
grandi reti geografiche mondiali prima dell’avvento di Internet.
VMS ha introdotto sul mercato soluzioni pionieristiche, in seguito
considerate necessarie per qualunque sistema operativo di fascia alta.
Già nel 1983 fu presentato quello che poi sarebbe diventato il
leggendario VAXcluster (e relativo concetto di zero downtime) mentre
altre idee come il calling standard comune fra programmi scritti in
linguaggi diversi, il file system record-oriented e le funzioni di
rete integrate nel sistema furono presenti fin da subito.
Si possono fare considerazioni analoghe anche riguardo alla
proverbiale sicurezza di VMS: le funzioni di auditing e accounting,
gli allarmi, le ACL su file e altre risorse del sistema e il
rilevamento dei tentativi di intrusione con relative contromisure
furono introdotti fra il 1977 e il 1983, quando altri sistemi
operativi ancora regolavano gli accessi in modo primitivo.
Tutta la sua struttura ci parla di grandi installazioni, con centinaia
di terminali, unità nastri, dischi, stampanti, moltitudini di utenti
collegati e job batch in esecuzione. Non a caso c’è una nutrita serie
di comandi dedicati agli operatori di sistema, suddivisi in classi
(printer, tapes, disks, cards, network, etc.) per permettere a ciascun
operatore di ricevere solo i messaggi che lo riguardano, e tante
funzioni studiate apposta per far convivere tra loro grandi quantità
di utenti, ognuno con le sue necessità di potenza e sicurezza.
Nel 1997, a vent’anni dal primo rilascio, fu inaugurato il programma
Hobbyist che permette a chiunque, per scopi non commerciali,
l’utilizzo del sistema operativo e di un centinaio di altri prodotti
aggiuntivi a costo zero. In mancanza di hardware adatto, si può anche
utilizzare l’ottimo emulatore SIMH [1] su cui gira senza alcun
problema la versione per VAX di OpenVMS, a tal punto da poter entrare
in cluster insieme ad altre macchine reali.
Nei prossimi giorni, HP dovrebbe pubblicare qualcosa di interessante
in una pagina preparata appositamente per celebrare il trentennale,
all’indirizzo http://h71000.www7.hp.com/openvms/30th/index.html
Altri link interessanti:
http://h71000.www7.hp.com/doc/index.html
http://h71000.www7.hp.com/faq/openvms_faq.html
http://h71000.www7.hp.com/openvms/freeware/index.html
http://h71000.www7.hp.com/openvms/journal/toc.html
http://h71000.www7.hp.com/openvms/products/clusters/index.html
http://h71000.www7.hp.com/openvms/os/openvms-release-history.html
http://h71000.www7.hp.com/opensource/opensource.html
http://www.testdrive.hp.com/
http://www.openvmshobbyist.com/
http://groups.google.com/group/comp.os.vms/
Da comp.os.vms: “Remember: VMS is not unix, and there’s no reason for
it to act as if it were”.
Ciao,
G.
[1] Per Unix e Windows: http://simh.trailing-edge.com/

Comments Posted in Comunicazioni, Cultura, Hardware, Informatica, Retrocomputing, Scienza, Unix

Comments

  1. Grizzly says:

    Grande VMS, sempre apprezzato. (-: