Next step: ricerca casa.

Dublin, Ireland, 12 days so far.

Ok, la questione lavoro e’ stata risolta a 45.000 eur per anno. Sulle dinamiche e sui dettagli di questo processo che mi ha portato dalla disoccupazione alla occupazione dedichero’ un post apposito se avro’ il tempo.

Adesso mi rimane una settimana di turismo e poi inizio a produrre. Ieri pranzo dal Direttore con Gizzo e compagna, partita dell’ItalRugby e poi giapponese in George St. Prima volta che mangio giapponese, ho molto apprezzato (ma sono partito convinto che mi sarebbe piaciuto, perche’ a me piace il pesce crudo).

Dunque, adesso si passa al prossimo punto della checklist irlandese, quello piu’ duro, quello della casa. Le leggende narrano di lunghe peripezie per terre celtiche di altri irlandandi alla ricerca della giusta stanza/casa. Speriamo questo sia un periodo consono alla ricerca…

Sono ufficialmente alla ricerca di una double room in zona Dublin 4, o comunque vicino a pearse street, sede del mio ufficio.

Ieri mi sono messo su daft.ie , dopo alcune selezioni ho mandato fiumi di email, un buon 80% di gente mi ha risposto (contrariamente a quanto mi ha riferito Il Direttore, sostenitore della telefonata selvaggia perche’ “alle email non rispondono”), magari sono stato fortunato perche’ e’ periodo…

Oggi ho fatto la mia prima visita: Sandymount. Per chi non conosce la zona e’ qui ( per i rugbisti, chi trova Lansdowne Road vince un premio):

Sorry, but this post is not available in English

La freccia verde indica la casa, il punto rosso il lavoro. Avevo appuntamento alle 20.45, con il numero del cell della landlord (la padrona) a portata di mano. Io parto da casa verso le 18.45, da zona Croke Park, arrivo a piedi fino a Clontarf Station alle 19.00. Aspetto la DART per 10 minuti:

Sorry, but this post is not available in English

Sul capitolo DART magari scrivero’ qualcosa in futuro, per ora l’ho presa solo due volte andata e ritorno e non posso veramente dare un parere, se ne riparla fra qualche mese, o forse mai perche’ magari non la prendero’ cosi’ spesso! L’unica cosa che posso dire e’ che e’ un po’ sporca soprattuto la sera e se prendi i treni vecchi. In quanto a puntualita’: non e’ una metro, e non e’ un treno; quindi non avevo le aspettative di un servizio super veloce… per i costi non so… forse un po’ expensive se la prendi occasionalmente… poi gli abbonamenti magari sono ok. Ma non conosco le cifre.

Comunque alle 19.30 ero gia’ a Sandymount Station. Scendo e mi avvicino alla casa. Penso «azz! sono qui con piu’ di un’ora di anticipo! Tu e la tua maledetta paranoia degli orari e dei ritardi! E ora che faccio? mi faccio un giro.»

Mi faccio un giro per il villaggio vedo che c’e’ un supermarket e poco altro. Ho pensato di andare in spiaggia a vedere il mare ma con sto buio non ne avrei goduto. Cosi’ chiamo la landlord, gli dico che sono arrivato con un po’ di anticipo. E mi fa «Ma io avevo detto alle 20.45!», e io: «Eh! mi scusi, e’ che non conosco gli orari dei treni, sono nuovo, comunque aspetto qui, non c’e’ problema». E quella mi dice che puo’ arrivare alle 20.15.

Impressioni sulla zona: bella, residenziale, tranquilla, silenzio, poca gente per strada e quelle poche in bicicletta, villette a schiera a massimo due piani.

La signora arriva, presentazioni, mi fa entrare, in casa c’e’ un occupante, il totale di inquilini e’ ASSAI per il mio gusto, la casa non mi piace molto negli interni, non so. Non mi convince, tutto qua.

Mentre la signora mi parla penso che se mi applico qualcosa in zona luas verde o piu’ vicino a pearse street la trovo. Cosi’ mi fa se ho qualche domanda, gli chiedo del deposit e sul fatto che vorrei portare katia in irlanda. Mi fa se e’ una coppia anziche’ 700 eur pagate 780 eur. Il deposito come e’ ovvio e’ un mese anticipato, quindi da solo 1400 eur. Il mio budget me lo consente. La signora mi dice che ha altra gente in coda per le visite, e che probabilmente preferisce avere una coppia di ragazze che hanno visitato ieri. Allora io gli ho detto, «A questo punto, per essere onesto, e per farle risparmiare tempo, le dico che per me la zona e’ troppo lontana, la zona e’ bella ma siccome ho da visitare altre case al city centre, le dico gia’ subito che questa non mi interessa, cosi’ la puo’ dare a quelle ragazze».

La signora e’ parsa colpita dalla schiettezza. Mi ha detto «Ok, thank you for your time!» e me ne sono andato.

Mercoledi’ ho da vedere una casa a Pembroke Row, Ballsbridge che a piedi mi viene 5 minuti dall’ufficio:

Sorry, but this post is not available in English

E mi sto organizzando per vederne una a Grand Canal Street. Alla prossima.

Comments Posted in Irlanda, Lavoro
Tagged , , , ,

Comments

  1. Barbara says:

    Dai che mi sembri messo bene. Sara’ il periodo un po’ spento, ma quanto meno arrivi a vederle le case.
    Cirs