Auto ibride: si muove qualcosa?

Oggi, leggendo nel blog di Grizzly, Diario di Viaggio, l’articolo “Cambio d’auto”, mi sono reso conto che Toyota ha messo sul mercato un modello di macchina ibrida semplicemente grandioso!

Si chiama Toyota Prius, monta un motore elettrico a emissioni zero con batterie autorigeneranti e un 1.5 benzina che lavorano in perfetta sinergia offrendo 113 CV di potenza!

Per vedere come funziona il sistema chiamato Hybrid Synergy Drive cliccare qui.

Guardate le varie fasi di utilizzo: partenza, marcia costante, massima potenza, frenata, modalita’ elettrica EV, arresto…

Se dovessi comprare una macchina comprerei questa! Di questi tempi… 🙁
Ma siccome sto a Dublino e vivo e lavoro al centro non ne ho bisogno 😛

12 thoughts on “Auto ibride: si muove qualcosa?”

  1. Matteo potresti chiarire dove hai preso il dato che la Prius viene scorazzata in mezzo mondo per l’assemblaggio? Se e’ per questo anche le auto a benzina/GPL vengono assemblate in diverse parti del mondo. Il danno ecologico delle batterie in quanto e’ quantificato?

    Sarebbe meglio che ognuno portasse dei dati (con numeri a corredo) prima di parlare, altrimenti ognuno dice la sua e non c’e’ modo per trovare un punto d’incontro.

    Reply
  2. La prius è una finta auto ecologica, una trovata pubblicitaria insomma. Quando uscì tutti i VIP corsero a comprarla giusto per dichiararsi “amici della natura”. Basti pensare che la sola costruzione di questa auto comporta un notevole danno ecologico, in parte per i componenti (es. batterie) e in parte per il fatto che viene scorrazzata in mezzo mondo per l’assemblaggio. IMHO è meglio comprarsi una normale auto benzina/GPL ed imparare a dosare con maggiore attenzione l’acceleratore 🙂

    Reply
  3. La cosa che non mi convince è: come funziona il motore elettrico? Immagino batterie che vengono caricate dal motore a benzina. Visto che nella trasformazione comunque qualcosa si perde, ma è anche vero che in frenata un’auto elettrica ricarica le batteria, la macchina consumerà poco ma non mi pare ci siano grossi vantaggi, per lo meno in termini di consumi. La peugeot 205 di mio fratello fa circa 23-24 km/l.
    Quindi che consuma l’83% in meno di un’altra auto, mi pare un falso, almeno perchè occorre sapere di quale altra auto.
    Poi è verissimo, in città è silenziosa, inesistente (mi stavano mettendo sotto con una prius a san lorenzo…non mi ero accorto di nulla! ), ma se si scaricano le pile??

    Reply
  4. spezzo un’arancia in favore della smart, che ho provato la scorsa estate in Spagna per un buon 1000 km. (compreso il tratto A Coruna-Madrid fatto @manetta)
    quindi sia il traffico di Madrid, sia le stradine della Galizia impestate.
    avevo fatto un calcolo rapido, e overall si stava sui 5lt/100km anche meno. eravamo in 2 con bagagli, quindi auto caricata al massimo.
    ricordo lo stupore quando ho fatto il primo pieno….30 litri circa e avevo fatto un botto di km!!

    che poi faccia schifo esteticamente (ma é soggettivo), sia pericolosa in caso di urto (non so dire non ho voglia di cercare i dati dei crash test), oltre i 150 km/h diventi difficile da guidare…. ok.
    ma che per il 60% degli automobilisti, sia piu che sufficiente, secondo me é sicuro.
    e giá abbatteremmo di brutto le emissioni.
    oltretutto, essendo ciclista per scelta, trovo che usare un veicolo di Xquintali, per muovere X0 kg, nel 2007 sia ridicolo.
    quindi ben vengano le smart per conto mio.

    ah: cambio automatico, e nel traffico con la modalitá-eco si spegne il motore.

    Reply
  5. http://www.infomotori.com/a_52_IT_1284_1.html

    Prova su strada
    Ma è il momento di mettere le ruote su strada. Il traffico è caotico e per immettersi in carreggiata c’è bisogno di sprint. Nessun problema, alla pressione dell’acceleratore ed in men che non si dica, il propulsore a benzina viene in “soccorso” di quello elettrico assicurando tutta la spinta necessaria per la manovra. Non male!

    Il traffico cittadino è lento, e spesso ci si ritrova fermi o a passeggio a passo d’uomo. A differenza delle altre vetture, Prius si trova alla perfezione in questa situazione perché dopo l’accelerazione iniziale il quattro cilindri a benzina si spegne lasciando il compito di muovere Prius al solo cuore elettrico.

    Finalmente oltrepassiamo le mura cittadine. Il motore elettrico smette i panni di protagonista ed assume il ruolo di “collaboratore”, permettendo al millecinque a benzina di muoversi con prestazioni da duemila. Anche con il propulsore a benzina avviato, a meno che non si sia in fase di sorpasso, si viaggia in un “morbido” silenzio a tutto vantaggio di una buona chiacchierata o dell’impianto hi-fi che suona discretamente bene.

    Tenendo un “ritmo” regolare, i consumi sono grosso modo in linea con quanto fatto registrare in città: 5.5 litri/100 km.

    Passiamo all’autostrada. Anche in questo frangente il propulsore a benzina è il protagonista ed il propulsore elettrico interviene principalmente nelle fasi di sorpasso. Anche a 130 km/h la silenziosità rimane elevata ed anche i fruscii aerodinamici sono di lievissima entità. Se in città la Prius è imbattibile in tema di consumi e fuori porta si parla di ritmi da diesel, anche in autostrada i propulsori alimentati a gasolio non hanno vita facile: abbiamo registrato una media di 5.9 litri ogni 100 km.

    e la smart? 😀

    Reply
  6. centesimi che non valgono un cazzo. 🙂 hai letto che consuma 83% in meno di benzina rispetto ad una macchina normale?
    la smart? ma che cazzo di consigli dai! la smart! io odio la smart e chi la porta! come puo’ essere che consuma meno una smart al confronto di un motore ibrido?
    in citta, quando vai a quelle velocita’, io utilizzerei la modalita’ FULL ELETTRICA, ora non so quanto sia durevole, forse non conviene neanche usare solo full EV perche’ magari sono solo 4-5km.

    Reply
  7. Mmmh… Rispettosa dell’ambiente per quel che riguarda le emissioni, si.
    Però se vai a guardare, dice che come consumi è ancora a 20 Km/Litro.
    Dichiarati, quindi vuol dire che ne farà un po’ di meno.
    E quindi tutto sommato in linea con le altre macchine.

    Io se dovessi prendere una macchina per girare in città considererei una Smart.
    Trovi parcheggio quasi dappertutto, consuma poco…
    O una macchina a gas…

    Dovrebbe muoversi qualcosa nel settore delle macchine ad idrogeno. Quello si che sarebbe un vero passo avanti.

    i miei due centesimi,
    Emanuele

    Reply

Leave a Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.