Io ti odio!

Caro collega,

stavolta lo scrivo qui: ieri ti ho odiato, per l’ennesima volta!

Quando il nostro collega DBA indiano e’ venuto da me chiedendomi:

«Angelo, come faccio ad inserire una stringa “NAME” su un file “tmp.log” da 1 GB tra la quarta e la quinta colonna con VI/VIM?»

Tu hai sentito… ti sei voluto alzare… con quell’aria da saccente… *dovevi* intrometterti… il tuo istinto da “nerdone-primo-della-classe-so-tutto-io” ti ha fatto venire alla mia scrivania mentre io scrivevo il one-liner perl necessario alla magia, consigliandomi di poterlo fare cosi’ e coli’… con sed piuttosto che con awk, e blabla…

nerd

Non e’ stato sufficiente che ti dicessi di farti i cazzi tuoi… dovevi gareggiare… dovevi farti sputtanare… e dopo 2 minuti hai avuto anche la sfacciataggine di mandare una email al collega col subject “sed version”, scrivendo questa zozzeria:

$ cat tmp.log | sed 's/^\(\W*\w\+\W\+\w\+\W\+\W*\w\+\)/\1 fff/g'

Ma ti ho punito con la eleganza del Perl:

$ perl -lpne 's/^((\w+\W+){3})/$1NAME /;' tmp.log

Sei old! OLD! Mettitelo in testa. Guarda quella linea, e’ ILLEGGIBILE. Con tutte quelle sequenze di escape!

Peccato che il DBA abbia scelto il tuo sed. In questo mondo non c’e’ giustizia.