Heading to Seattle.

seattle

Dublin, Ireland, 1 year and almost 3 months.

Qualche settimana fa sono stato allocato ad un progetto presso $grossocolossodellatelefoniaamericana che era gia’ in corso da un paio di mesi.ย  Il team e’ fatto da circa una 15ina di persone, e ci si trova nella parte in cui bisogna iniziare a fare i primi drop di codice nel lab del cliente.

In queste settimane mi sono occupato di creare vari tipi di ambiente di test qui a Dublino. E’ interessante perche’ metto mano a Xen, storage Netapp su iSCSI, ma le bestemmie non mancano,ย  non per per la creazione del lab in se’, ma piu’ che altro per il fatto che l’anello di congiunzione tra me ed il team dei programmatori e’ un cinese incomprensibile e incompetente (o forse solo con la testa tra le nuvole), che dovrebbe rilasciarmi release piu’ o meno usabili e invece mi rilascia sterco di capra in salsa tonnata.

Stando ai miei colleghi ‘sto cinese vive qui da 11 anni; e’ cittadino irlandese, non sono l’unico a non capirlo, e per giunta mi viene detto che nell’ultimo anno il suo inglese sia migliorato! sono fortunato! se no sarebbe stato l’inferno!

In USA bisogna ricreare tutte le virtual machine xen su lab (per questioni che non vi sto a raccontare), e probabilmente fare un po’ di system integration con i servizi del cliente, sicche’ il mio capo mi ha gentilmente “proposto” di andare 10gg a Seattle per seguire queste attivita’ e fare da cicerone ad un contractor ammeregano che dovrebbe prendere in mano il resto delle cose da fare alla mia partenza.

Cosi’ mi spettano penso piu’ di 10 ore di volo, sperando di non fare 2 scali in USA ma solo uno scalo in Londra. La partenza dovrebbe essere per giorno 4 Maggio (che qui fa bank holiday!), quindi cerchero’ di prendermi un altro giorno in cambio.

La cosa che mi scazzera’ sara’ passare per tutti i controlli di sicurezza ammeregani: impronte digitali di tutte le dita, fotografia, spippolamenti di minchia sul perche’ per come e come mai. Spero di non aver problemi ๐Ÿ˜€

Per il resto sto iniziando a prendere informazioni su Seattle: la prima cosa che ti dicono i colleghi e’ che il tempo e’ piu’ merda di Dublino. Da quello che dice wikipedia, Seattle sta nello stato di Washington, e’ definita la porta per l’Alaska. Ci sono nati quei pazzi drograti di Hendrix e Cobain.

Nella foto potete vedere quella montagna che in realta’ e’ un vulcano attivo, ricorda l’Etna.

Un’altra preoccupazione e’ che la mia societa’ e’ rinomata per proporti 10 giorni ma poi finisci per stare mesi ๐Ÿ˜›
Il problema e’ che io il 15 maggio dovrei prendere un volo per la sicilia dove una barca a vela e qualche amico mi aspettano per andare a navigare una settimana in mezzo all’arcipelago delle isole Eolie. Il mio capo e’ avvisato quindi dovrei essere apposto.

Vi tengo aggiornati.

CIRS

Comments Posted in Viaggi
Tagged , ,

Comments

  1. kat says:

    @Giocatore: posso consigliarti un buon psichiatra e un buon oculista :)…e ringrazia che sono una signora altrimenti ti avrei risposto davvero male…

  2. giocatore says:

    Menomale che l’azienda e’ in crisi, praticamente la sostenete voi sta azienda di sms… Ma la foto qui a fianco e’ pallotron con la parrucca?

  3. Gizzo says:

    LMAO.
    a parte questo lo sappiamo tutti che si lurdo. altro che antrace!

  4. antonio says:

    kat :
    @Bacco: cโ€™รจ bisogno di andare a Seattle per trovare le troie? Il mondo รจ pieno ah ah ah ahโ€ฆma voi con quelle due facce che vi ritrovate dove pensate di andare? Dovete portare soddi a casa e basta

    vai a lavorare, TERUN!

  5. bacco1977 says:

    @bacco1977
    Mi quoto ormai da solo, sono fuso…..

  6. bacco1977 says:

    @bacco1977
    purtroppo e’ vero. ahahahahahha
    Manuale ha gia’ fatto la wishlist!!!!!

  7. bacco1977 says:

    @Freddy

    Grazie per la stima freddy!

  8. kat says:

    @Bacco: c’รจ bisogno di andare a Seattle per trovare le troie? Il mondo รจ pieno ah ah ah ah…ma voi con quelle due facce che vi ritrovate dove pensate di andare? Dovete portare soddi a casa e basta ๐Ÿ™‚

  9. kat says:

    Pallotron รจ meglio che indossi una camicia e un paio di pantaloni eleganti..se vai con quelle magliette con i codici scritti e comprensibili solo a voi nerds :)..magari penseranno che siano codici segreti…ah ah ah ah..va beh dai con la barba tagliata e i capelli corti non dovresti avere nessun problema..qualche anno fa quando avevi barba e capelli lunghi sicuramente avresti avuto seri problemi….io se fossi stata ai controlli ti avrei lasciato a terra
    ah ah ah ah ah ah ah ah…

  10. Freddy says:

    Si Bacco dicevo a te O’Pascia’. ๐Ÿ™‚

  11. bacco1977 says:

    @antonio
    allora sei tu il pasha’!!
    E vabbe’ . Mi accontentero’ di essere bacco.

  12. antonio says:

    il direttore, privatamente, ha gia’ consigliato un buon ristorante.

  13. andima says:

    buon viaggio, non vedo l’ora di vedere le foto:)

  14. bacco1977 says:

    Antonio il Pasha’ sarei io Freddy???? ๐Ÿ˜€ grazie grazie…
    Beh si, ad un paio di miei colleghi li hanno fermati peche’ hanno detto che andavano a lavorare li’!!! ๐Ÿ™‚

    Angelo, si vede da un miglio che sei un sovversivo, che porti antrace e che il tuo obbiettivo e’ di uccidere il presidente, quindi non hai speranze.

    Per quanto riguarda il cinese in questione, l’altro giorno sono entrato con gli occhiali da sole in ufficio, l’ho guardato e lui ha provato re a dire “mafia”.
    Il risultato e’ stato “Moffin”. Gli ho detto che gia’ avevo fatto colazione.

    Ci vediamo a Seattle, io parto mercoledi’. Ce ne andiamo un po’ a troie, son sicuro che Katia e Manuela approveranno.. ๐Ÿ˜€

  15. Freddy says:

    Mi raccomando alla dogana quando ti chiedono cosa sei andato a fare a Seattle gli devi dire “business meetings”. Non gli dire che sei li’ per lavorare che senno’ ti rimettono sull’aereo e ti rispediscono a dublino.

    Poi siccome sono dei genii e fermano quelli che sembrano terroristi nella speranza di catturarne ogni tanto qualcuno, vai vestito business casual.

    PEr il resto fatti dare consigli da Antonio detto O’ Pascia’. ๐Ÿ™‚

  16. pallotron says:

    stavo leggendo wikipedia:

    “On February 28, 2001, the magnitude 6.8 Nisqually Earthquake, did significant architectural damage, especially in the Pioneer Square area (built on reclaimed land, as are the Industrial District and part of the city center), but caused no fatalities.”

    stessa magnitudo del recente terremoto in abbruzzo vero? 2001. nessun morto. suppongo case piu’ altre che a onna & co.