Impressioni americane

Dato che questa e’ la seconda volta che sono qui, vi rifilo un po’ di impressioni buttate li alla rinfusa:

L’ammerega alla guida

– Se noleggi una macchina classe economy ti danno qualcosa di simile a questo. come e’ successo a me:

2009-ford-explorer-front-side-588x344

– Se vieni dal barbaro mondo del cambio manuale ci metti 30 minuti per capire come cazzo funzionano queste macchine per imbecilli. Esempio:

Sbrigo la burocrazia da Hertz, vado chiavi in mano alla macchina (dovrei dire carroarmato). Entro, metto la chiave e giro per accendere il motore. Do un occhio al cambio, e’ in posizione P (parking). Vedo la R (retromarcia) e faccio per metterla. NIENTE. IMPAZZISCO. NON SI METTE IN RETROMARCIA. IL CAMBIO E’ BLOCCATO. IMPAZZISCO ANCORA. PASSA UN TIPO: LO FERMO E CHIEDO. PARE CHE PER METTERE ‘R’ DEVI TENERE IL PIEDE PREMUTO SUL FRENO. PERCHE’ TU SEI SCEMO. LA MACCHINA DI PRENDE PER SCEMO. METTO RETROMARCIA FINALMENTE. LA MACCHINA SPOSTA MA HA IL FRENO A MANO TIRATO. FACCIO PER TOGLIERE IL FRENO A MANO. NON C’E’. NON C’E’ LA LEVA. IMPAZZISCO ALTRI 5 MINUTI. RIPASSA IL TIPO. SCOPRO CHE IL FRENO A MANO SI AZIONA COL PIEDE SINISTRO PREMENDO UN PEDALE.  E SI TOGLIE CON LA MANO SINISTRA, TIRANDO UNA LEVA CHE ASSOMIGLIAVA ALLA LEVA PER APRIRE IL COFANO. METTO LA ‘D’ (DRIVE) E ME NE VADO RIDENDO COME UN CRETINO.

– Nello stato di Washington (ma credo in tutta l’ammerega) puoi girare a destra anche se il semaforo e’ rosso, a patto che la strada sia libera, e dando precedenza. Tu puntualmente vedi rosso e ti fermi in modo automatico, poi qualcuno ti maledice suonando e capisci che puoi andare.

– Corollario delle corsie: Qualsiasi strada in qualsiasi posto non ha meno di 4 corsie

– Puoi fare tutto dalla macchina, guardare un film dalla macchina, andare in banca e prelevare dalla macchina, prendere robe da mangiare al drive thru e mangiare in macchina, e’ tutto drive thru, e il tuo culo nel frattempo si allarga TANTO COSI’.

– Il cambio automatico pare essere fatto per consumare piu’ benzina possibile, il sistema decide di cambiare marcia quando il motore sta per esplodere ed hai quella strana sensazione che il motore stia sempre su di giri quando tu lo avresti fatto girare a regimi piu’ bassi. Ma tanto qui la benzina costa un cazzo e quindi chi se ne fotte. Ecco perche’ fanno le guerre 😛 Per mantenere questo prezzo basso 😛

– Per quanto grande possa essere il SUV che ti hanno dato al noleggio per i tuoi colleghi ammeregani e’ sempre una macchinina, potevano darti di piu’

– Tutti, ma dico tutti, usano il cambio automatico

– Riconosci gli europei al volante dal fatto che cercano sempre conforto nel cambio e passano da N a D mentre guidano. ahahaha. Come per consolarsi della mancanza di qualcosa.

– Senza macchina non vai da nessuna parte, andare in giro in bici e’ impossibile con tutti gli stradoni e i cavalcavia che ci sono. Girando per strada non trovi negozietti ma solo IMMENSI CENTRI COMMERCIALI CON IMMENSI PARCHEGGI. Non e’ posto da “ah mi sono dimenticato il pane ora esco a comprare”.

Unita’ di misura

– Nel 2009 ancora usano le mph (miglia per ora) e le yard, etc etc. BASTA AGGIORNATEVI.

– Gli ammeregani sembrano molto apprezzare il concetto di quarto. 25 centesimi non gli piaceva, devono dire un quarto di dollaro, 1/4 di miglio, etc etc. BASTA. CI AVETE ROTTO.

– Le pietre, le oncie, i galloni, e che siamo nel medioevo?!!??!!

– Quando senti dire che fuori ci sono 82 gradi fai un salto nella sedia ma poi scopri che intendono GRADI FARRENHEIT. Cosi ogni volta devo:

  • sottrarre 32 dalla temperatura in Fahrenheit
  • dividere per 9 ciò che ottengo
  • moltiplicare per 5 ciò che ottengo

Per loro non andava bene che l’acqua solidificasse a 0 gradi. Era troppo semplice!

Moneta ed economia

– Il dollaro e’ una moneta confusionaria: tutte banconote sono della stessa dimensione e dello stesso colore. La cifra corrispondente al valore della banconote non e’ in bella vista. Cosi’ io devo fare l’imbecille alla cassa per capire quali pezzi di carta devo dare.

– In ogni banconota potete leggere “In god we trust” (In dio crediamo). IO NON CI CREDO. PARLATE PER VOI.

– Non parlo delle monete, il quarto di dollaro, la DIMA. PRIMA DI CAPIRE QUANTO VALE CI SONO STATO 10 MINUTI grazie al distributore di becande. ma cazzo SCRIVETE 10 CENTS. NO 1 DIME!!!!!

605px-2005_dime_rev_unc_p

– La banconota da un dollaro ha il simbolo della piramide divisa in due. Simbolo della massoneria……….

– Qui non esistono le carte di debito a quanto pare. Esiste solo la carta di credito e tutti la usano per tutto.

– Alla radio senti pubblicizzare le carte di debito (debit card, cioe’ le bancomat/maestro/laser) come fosse la novita’ del secolo gridando a squarcia gola: COLLEGATE DIRETTAMENTE AL TUO CONTO CORRENTE E NON C’E’ ALCUNA SPESA PER TRANSAZIONE.

Non sanno cosa vuol dire il PIN della carta di credito, tutto funziona con la strisciata, il chip non se lo cacano.

Costume e societa’

– In televisione puoi vedere una bambina intervistata come niente fosse per raccontare il suo caso di strupro

– Tutto e’ spettacolarizzato manco fosse la finale della coppa del mondo, dalle previsioni del tempo alla pubblicita’ del prodotto per lavare i cessi

Cibo

American Small = European Big

E da li potete capire le proporzioni del resto 😛

Ovviamente per tutto questo ci sono delle eccezioni

Per ora e’ tutto. Saluti dal corrispondente in Seattle.

Comments Posted in Viaggi
Tagged , , , ,

Comments

  1. Marly says:

    In america vigono leggi da dementi. Come il fatto che, se viene lavato il pavimento e non c’è un cartello che avverte del pericolo di scivolare, se qualcuno scivola e si fa male poi gli devono pagare i danni… per la serie “la gente è demente e non sa che se è bagnato si può scivolare”.

    Sul discorso delle unità di misura… che dire… basta che sono tencologicamente avanzati 😀

  2. LoneStar says:

    Purtroppo anche in europa ci si sta lentamente orientando verso il cambio automatico, o almeno semiautomatico con pulsanti al volante, ma per me l’automobile deve avere rigorosamente frizione e cambio manuale

  3. indovina chi says:

    ma player sarebbe il giocatore che cerca di darsi un tono europeo?
    ahahhaaahhaahahahahhahahahahahhahahahaahahha

  4. kat says:

    @Player: terzo non essere invidioso perchè non sei come pallotron 🙂

  5. pallotron says:

    @Player: inanzitutto il tipo non e’ un sysadmin. secondo la url la vedo 😀

  6. Player says:

    ho messo il link ma il tuo antispamm fa proprio cacare 🙂 vedi di fixarlo!

  7. Player says:

    Guarda ho trovato un tuo amico geek nerd sys admin americano. Ha il Blog uguale al tuo, stessi argomenti, stesse lamentazioni, ateo, ha un post dove ha dato le disposizioni (la documentazione) per essere cremato. 🙂 ahhahah
    Perche’ la gente cosi’ fa il sistemista?
    Fai un bel post coi bestemmioni su lamentazioni
    ciaoooooooooooooo

  8. Gizzo says:

    come alcune?
    1a 2a e 3a sono normalmente presenti nei cambi automatici, no? almeno, back in the days era cosí.

  9. bacco1977 says:

    pallotron :
    un’altra cosa che volevo aggiungere e’ che con ste cazzo di macchine tendi ad andare piu’ veloce specie in discesa perche’ non hanno freno motore. alcune hanno le posizioni 1 2 3 nel cambio per forzare la marcia che vuoi e frenare un po’ col motore… mah.

    in molte zone usare il freno motore e’ vietato.
    Fa troppo casino ed inquina….
    ci son tanto di cartelli

  10. pallotron says:

    un’altra cosa che volevo aggiungere e’ che con ste cazzo di macchine tendi ad andare piu’ veloce specie in discesa perche’ non hanno freno motore. alcune hanno le posizioni 1 2 3 nel cambio per forzare la marcia che vuoi e frenare un po’ col motore… mah.

  11. kat says:

    non tornare a casa con i dollari…ne hai portato un sacchetto pieno 🙂

  12. LoneStar says:

    E perche’ scusa, la storia di am/pm non ti rompe le balle? Vabè che ci sei abituato anche in Irlanda, ma UK e USA dovrebbero essere OBBLIGATI CON LA FORZA ad adottare il sistema metrico decimale e l’orologio di 24 ore. 😀
    E’ cosi’ riposante discutere con Australiani e Canadesi, che gli puoi dire che sei alto 1 metro e 70, che fuori ci sono 25° e che sono le 22.30, senza dover rincretinire appresso ai converter!

  13. Zmax says:

    AHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAH AHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHA AHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHA
    HAHAH AAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHA
    HAAHAHAHAHAHA AHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAH
    AHAHAHAHA

  14. […] Link fonte: Vita di un sys-admin » Impressioni americane […]

  15. Freddy says:

    A me facevano storie per pagare da McDonalds con 20 dollari. 🙂

  16. Gizzo says:

    minchia mi hai riportato al 1999.
    e non ti dico la faccia del cassiere quando, con i miei genitori ALLE SPALLE tentavo di comprare un birra.
    -no, non puoi.
    e io l’ho data a mio padre 😀
    oppure, quando (orrore) la pula ci ha beccato alle UNDICI e MEZZA di sera in giro per un paesino.
    -avete i documenti?
    -no
    -quanti anni avete
    -diciassette
    -avete mezz’ora per rientrare a casa vostra, se no vi ci riportiamo noi.

    LOL

  17. antonio says:

    le unita’ di misura sono la cosa che mi provoca piu’ odio

  18. bacco1977 says:

    Consiglio di non perderti anche i vari predicatori in televisione. Almeno 10 canali dedicati.
    Gente di ogni tipo (massoni) che predica il vangelo.
    12000 versioni diverse, ed ovviamente, 12000 religioni diverse, tutte cristiane.

    E’ troppo forte che tutti urlano che l’apocalisse e’ vicina, e bisogna esser pronti. Per esser pronti, ovviamente, bisogna versare un po’ di soldi al Martin luther King di turno….

  19. filippo says:

    «in god we trust, everybody else PAYS CASH»

  20. pallotron says:

    a si si, le televendite.
    ho visto ho visto. una televendita dove vendevano portatili… non dico cosa dicevano.
    cmq a vedere i programmi ammeregani mi pare che siano tutti FALSI. applausi fake. studi quasi finti.

  21. Freddy says:

    Angelo, non fare lo sbaglio di perderti le televendite americane: e’ un buon momento per farsi due risate visto che raccontano le cazzate piu’ allucinanti per vendere il prodotto come se niente fosse.

    Ancora me ne ricordo una di un guinzaglio per cani: il prodotto da vendere era del tipo “a fettuccia” e andava messo a confronto con il modello “a corda”.

    Al momento di far vedere i difetti del modello a corda, hanno fatto vedere vari scenari poco plausibili e poi ad un certo punto e’ apparso sullo schermo un vecchietto a cui mancavano due dita che disse “stavo portando il cane a fare una passeggiata, quello s’e’ dato alla pazza gioia e con il guinzaglio a corda guardate che m’e’ successo, col guinzaglio a fettuccia XYZ non sarebbe mai successo…”, manco fosse stato una spada laser di guerre stellari. 🙂