On 2 wheels

Dublin, Ireland, 1 year and 5 months

Mi sono fatto la bicicletta. Qualche giorno fa ho invitato un mio ex collega irish ed un mio amico italiano a pranzo e mi hanno fatto conoscere questo sito: http://www.rothar.ie.

rothar

L’idea dietro a Rothar e’ nata notando che Dublino sia piena di biciclette abbandonate o che a volte e’ difficile trovare una bici di second mano: tutte le biciclette non utilizzate (pezzi di ferraglia o non), donate dal pubblico e/o recuperate per strada perche’ abbandonate, vengono prese, risistemate, e quindi reciclate non appena si trova un nuovo proprietario.
Il gruppo effettua anche training a gruppi, coinvolgendo le persone, specialmente quelli con una vocazione nella riparazione di biciclette.
Le biciclette rinnovate vengono donate a gruppi disagiati o vendute per un cifra che varia da 75 a 100 euro a seconda della qualita’ della bici in modo da coprire i costi della associazione.

Se la tua bici ha bisogno di manutenzione e tu non sai come fare, non hai gli strumenti e/o la conoscenza adatta, puoi andare li e per 5 euro all’ora puoi usare il garage, tutti gli attrezzi che vuoi, avere l’aiuto di una persona esperta che ti aiuta a fare il lavoro, e tanto per dimostrarti che non sono li solo per fottere soldi hai tea, caffe’, guanti e altre amenita’ gratis…

Incuriosito da questo gruppo di appassionati di biciclette mi sono fatto convincere dall’ex collega e mi sono dato appuntamento con lui un sabato pomeriggio, zona Phisboro.

Ho preso la bici per 80 euro, perche’ sono uno sporco comunista come dice Berlusconi e perche’ credo nelle attivita’ sociali. E sono tornato a casa pedalando! A piedi 30 minuti, in bici 5! Ho svoltato.
Prima di andare via abbiamo fatto un piccolo checkup e mi hanno sistemato alcune cose: freni, serrato i raggi, sistemato un po’ la catena e altre cose. La bici non e’ male, ha un po’ di ruggine da qualche parte ma e’ funzionale. Forse piu’ avanti posto qualche foto.

bici

Oggi da Argos.ie ho comprato luci a LED davanti e di dietro, telone da copertura per quando piove, lucchetto a U e a catena, casco, per la modica cifra di 48 euro.
I coinquilini sono stati ganzi e mi hanno regalato un marsupio da fissare alla bici 🙂

Qualcuno mi ha gia’ detto che mi sono fatto fottere i soldi con questa bicicletta. Questa e’ mentalita’ di chi pensa sempre che la gente sia li per fotterti al primo segno di debolezza. Io dico che l’iniziativa e’ lodevole, che riciclare e’ giusto, che siamo schiavi di una mentalita’ dell’usa e getta, e che 80 euro non sono un cazzo. In piu’ se sta bici e’ davvero na merda come dice qualcuno potro’ tornare li’, sistemarmela da me’, e magari apprendere qualcosa di nuovo sulle bici e magari, perche’ no, praticare ancora meglio la lingua e conoscere nuove persone non italiane.
Se ragioniamo all’irlandese 80 euro sono circa 16 pinte (gli italiani ragionano “a caffe'”.
Da domani credo che andro’ a lavoro in bici, e poi vi sapro’ dire com’e’ Dublino pedalando…

Go with christ br0s

Comments Posted in Sport, Tempo libero
Tagged , , , , , , ,

Comments

  1. […] Irlanda e altro. (63 comments)Gli attegiamenti mafiosi esistono a tutte le latitudini. (55 comments)On 2 wheels (42 comments)COOOOOOOSA? (41 comments)In differita dai cieli. (37 comments)Recent TrackbacksSi Mac […]

  2. la Vero says:

    A 100 euro una bici nuova a Dublino dubito che la trovi, noi abbiamo comprato una bici “nuova” per 179 euro in un negozio in Harold’s cross Road a gennaio e ad Aprile gia’ era mezza rotta. Non valeva molto. Meglio una bici buona anche se di seconda mano ma che almeno duri.
    Quindi secondo me hai fatto bene ed 80 euro e’ un’affare!
    Vedrai quanti soldi risparmi in autobus e taxi!

    Un saluto

    Vero

  3. Gizzo says:

    che sono Gimondi
    con gli occhi rotondi
    la testa quadrata
    la bici scassata

  4. asdwe says:

    com’e’ questo periodo li in irlanda???Probabilmente se la crisi persiste, molti abbandoneranno la macchina per questa iniziativa…

  5. Zax(Andrea) says:

    oramai mi hai messo la curiosità, ma la foto non si vede 🙁

    Andrea

  6. kat says:

    @fabio c: lo so che in giro c’è di meglio..ma alla fine come ti ripeto ognuno i propri soldi li può anche buttare..e cmq la bici funziona :)..alla fine Pallotron non deve mica farci le gare ma solo andare al lavoro che dista pochissimo da casa e godersi il verde di DUBLINO pedalando dentro il Trinity che io adoro o qualche altro bel parco che offre questa piccola cittadina…ovviamente se avesse dovuto partecipare al TOUR DE FRANCE o al GIRO D’ITALIA magari gli avrei consigliato altro..anzi magari avrei chiesto consiglio a mio papà che è stato un discreto ciclista ed è bravissimo a sistemare le biciclette….:)

  7. ELiBuS says:

    @Gizzo
    AH, ma tu parli DI_QUELLE_BICI. Certo le mtb si spezzano e come, c’è gente che si “tumma” (voce del verbo fiondare) a velocità impressionante da montagne con pendenze assurde. Si, in quel caso anche io mi romperei! 🙂

  8. bacco1977 says:

    come dico sempre. Il peggio di dublino?
    Gli italiani sfigati………

  9. antonio says:

    peggio di Berlusconi…

  10. Fabio C. says:

    Ciao Antonino, perche’, pensi si parlasse di te? E cosa te l’avrebbe fatto pensare? Bhe mi dispiace, dev’esserci stato un equivoco. Fai lo sforzo di non pensare sempre male! Ora vado al mare, buona giornata.

  11. antonio says:

    Fabio C. non c’e’ bisogno di insultare ne’ di essere maleducati, se hai qualche rancore dovresti lasciare le questioni personali da parte ed esprimerti solo sul tema del post; so che e’ difficile ma fa uno sforzo. Cheers.

  12. Fabio C. says:

    Scusa kat ma allora perche’ uno “blogga”? Non e’ per interagire con gli altri e magari prendere suggerimenti? E poi io non avevo spirito polemico, volevo solo dire che in giro c’e’ di meglio e che io diffiderei da chi si propone con intenti quasi benefici vendendo ferrovecchi che valgono a malapena 1/3 del loro prezzo di vendita.

    E comunque io la bici la uso per fare cross country e l’ho pagata qualcosina in piu’ di 100 euro, a differenza di chi passa la vita a farsi le seghe chattando, giocando con la xbox o leggendo manuali di economia for dummies..

  13. antonio says:

    Fabio, tu che sei furbo, la tua bici l’hai pagata 100 euro se non sbaglio, a quanto l’hai rivenduta? Chi ha fatto l’affare?

    Probabilmente pallo la sua bici continuera’ ad usarla per piu’ di un anno, a differenza di qualcun’altro… il valore di un oggetto non dipende solo dal prezzo di acquisto, economia for dummies.

  14. kat says:

    @Fabio C: ti ribadisco che ognuno con i propri soldi fa quello che vuole…tu non l’avresti comprata ok..poi non capisco perchè ti interessi tanto a come spende i soldi pallotron…poteva anche dargli 100 euro…e allora? Si vede che non è attaccato ai soldi :)…e poi dai stiamo parlando di 80 miseri euro…una cena in 2 neanche se l’avesse pagata 800 euro…ma cosa sono 80 euro oggi? niente..non ci compri quasi niente..neanche un paio di scarpe buone…

  15. pallotron says:

    io confermo che sei un cacacazzi 😀

  16. Fabio C. says:

    Confermo dopo aver visto la foto che 80 euro per quella bici sono una gran inculata..

  17. lobo says:

    vabbe’ telaio saldato, che prentendi ! saldare l’alluminio poi e’ UN MACELLO

  18. Gizzo says:

    bacco qui siamo tutti omosessuali. mai parlato di bionde che sculettano.
    Elibus, ti assicuro che é improbabile ma non impossibile.
    non era una bici da corsa 😉 ma una pregggggiatissima Rocky Mountain RM6 fatta a mano in Canadá come la casetta piccolina.
    e ravanando nella preistoria, ho trovato le prove.
    http://www.maobikeworld.it/page/photo/rotture/rm6a.jpg

  19. bacco1977 says:

    ovviamente sto scherzando…….

  20. bacco1977 says:

    ma e’ cosa che uno per comprarsi una bici e epr andare al lavoro, farsi qualche giro….e guardare le bionde che sculettano in giro sui loro sellini, debba sorbirsi sul suo blog disquisizioni di selle, freni, raggi, fibra di carbonio, portata, portanza, resistenza, alluminio, aerodinamicita’…
    ma va a cagher!!!!

  21. ELiBuS says:

    @Gizzo
    BAH, vedersi spezzare una bici in alluminio è altamente improbabile, semmai in carbonio. Alle competizioni hanno messo un minimo di peso perchè di calata le bici esplodevano, oramai arrivano a pesare 6kg.

  22. lobo says:

    Fabio C. ma scusa di quale supermercato parli ? la COOP di Firenze o il Tesco di Dundrum ? 🙂 minimo so 150 euro per un cancello made in china

  23. Gizzo says:

    a titolo informativo l’unica bici che ho visto spezzarsi costava qualcosa tipo 4 milioni solo telaio.
    ed era in alluminio.
    controlla i freni, i mozzi e che le viti/bulloni siano stretti a dovere (se devono essere stretti).
    per il telaio direi che puoi stare tranquillo. steel is real.

  24. pallotron says:

    ho messo la foto sul corpo del messaggio.

  25. Fabio C. says:

    bacco pijate er quad… sai che pinne…

  26. bacco1977 says:

    cmq ci stavo pensando pure io……..

    a difficile trovare una bici a meno di 300, soprattutto epr uno delle mie dimensioni………………..

  27. pallotron says:

    @bacco1977
    katiuscia le ha fatte stamattina… se solo me le mandasse…

  28. bacco1977 says:

    bacco1977 :
    metette na cazzo di foto!

    mettete…

  29. bacco1977 says:

    metette na cazzo di foto!

  30. kat says:

    @Fabio: è solo arrugginita e perfettamente funzionante freni compresi…è solo una questione di estetica..tutto qui..magari vedendola un pò arrugginita neanche se la rubano :)…

  31. Fabio C. says:

    Madonna come siete polemici.. ma la mattina fate colazione con una scopa nel culo? Ho solo detto che spendere 80 euro per un ferrovecchio e’ una fregatura…

    Una bici nuova non e’ solo “luccicante”, ma magari evita di farti andare lungo quando fai una frenata o di ritrovarti col solo manubrio in mano quando prendi una buca. Comunque se e’ questo che vuoi imparare… fossi in te terrei sotto mano il kit del pronto soccorso… :))

  32. Pio says:

    Io sarei un super esperto,da bambino era il mio hobby preferito ripararmi la mia buci da solo.
    La mia da bambino era una bici di nome graziella,mi ricordo che quando si rompevano i freni e non avevo i soldi per sistemarla stavo settimane in giro con la bici e frenavo infilando il piede nella forcella anteriore che in quella posteriore con un considerevole consumo delle suole delle scarpe,poi non ti dico se avevo le infradito che negli anni erano di gommapiuma ahahahahahah un paio al giorno,la nonna di coseguenza botte da orbi ahahahahahahah.

  33. pallotron says:

    @Fabio C.
    I componenti vengono dalle stesse bici recuperate. Perche’ si deve prendere roba nuova? Se la roba vecchia e’ funzionale che senso ha prendere il nuovo? A parte che e’ piu’ luccicante? 😀
    Poi magari grazie a questa bici imprero’ cose nuove mettendoci mano visto che non ho mai toccato una bicicletta in modo serio in vita mia.
    Lo so che tu avresti fatto di meglio!

  34. kat says:

    @Fabio C: è anche un modo per fare beneficenza…cmq a dublino ci sono un sacco di biciclette abbandonate..alla fine lo scopo è lodevole..e poi uno con i propri soldi può farci quello che vuole :)…anche utilizzarli per accendere il barbecue 🙂

  35. Fabio C. says:

    Vendere bici arrugginite rimesse in sesto con componenti di dubbia provenienza a 80 euro e’ un furto legalizzato, contento te..

    Con 100 euro prendi roba nuova al supermercato. Non e’ tanto questione di essere sporchi comunisti quanto di non farsi inchiappettare da slogan all’insegna del riutilizzo e dell’ecologia con fini del tutto dissimili..

  36. kat says:

    ah ah ah ah confermo 🙂

  37. ELiBuS says:

    @lobo
    Lui il cuscino in gel ce l’ha NATURALE!!! 😉

  38. lobo says:

    grande! non te ne pentirai, io la prendo anche per girare l’angolo .. cmq
    altro accessorio indispensabile il CUSCINO IN GEL da mettere sulla sella

    ma e’ mountain bike ? e metti una foto di merda su su 🙂

  39. pallotron says:

    io l’ho gia’ trovato, non e’ male. 10 minuti e sono a lavoro. sperimentero’ altri percorsi. 🙂

  40. bugaz says:

    Hai fatto benissimo, ma preparati perchè le strade di Dublino non sono per niente biker-friendly.Piste ciclabili che finiscono all’improvviso, bus che ti sfrecciano a 2 dita di distanza. Bisogna avere un po’ di fortuna e di pazienza per trovare il percorso giusto.

  41. TopGun says:

    bella iniziativa.
    anche a me piacerebbe andare di più in giro in bici, ma purtroppo il territorio non lo consente e poi il traffico è tremendo.

  42. ELiBuS says:

    Bici è OK, benvenuto nel club.