I tempi (velocissimi) di risposta del Revenue Office.

Questo blog e’ sempre stato una sorta di diario online dove racconto le mie esperienze; non tutte, ma solo quelle che mi va di condividere. Negli ultimi due anni l’ho usato per condividere qualcosa riguardo alla mia esperienza Irlandese. Non ha le pretese di convincere nessuno, ma solo dare elementi in piu’ alla gente per valutare da se’.

Oggi vi parlo della mia positiva esperienza col Revenue Office (L’Ufficio Tasse).

Quando in Italia andavo all’agenzia delle Entrare per dare il 740 e altre robe mi venivano i brividi!

Qui le cose funzionano in modo diverso, c’e’ il sito revenue.ie , voi vi iscrivete li’ col vostro PPS number, vi arriva il pin a casa e siete pronti per usarlo.

Come sapete e’ ormai piu’ di due anni che sono qui, solo quest’anno sono riuscito ad ottenere il PPS number del padrone di casa, cosi’ ho potuto fare il Rent Tax Relief (in pratica il governo ti da un contributo di 400 euro annui per l’affitto) per gli anni 2008 e 2009.

Insomma vado sul sito, da li puoi fare tutto, non hai bisogno di andare di persona, insomma ho compilato il tutto due giorni fa e oggi mi e’ arrivato il bonifico diretto sul mio conto bancario!!!!

Un esempio di burocrazia snella e funzionale.

PS: probabilmente c’e’ qualcosa del genere anche in Italia anche se io non ci sono mai arrivato.

Comments Posted in Irlanda
Tagged , , , ,

Comments

  1. Mario says:

    Semi-OT: Io invece sto avendo problemi con quegli scazziati ed incompetenti British dell’HMRC (www.hmrc.co.uk). Sto cercando di fargli capire in tutti i modi che ho lasciato (felicemente) il Regno Unito, e vorrei che qualunque futura lettera da parte loro venga inviata al mio indirizzo in Italia (mentre ancora il mio landlord riceve ogni tanto lettere per me a casa sua). Finora ho inviato 3 e-mail a 3 uffici diversi (a cui avrebbero dovuto rispondere entro 15 giorni…ne sono passati piu’ di 21 ed ancora aspetto), e 3 lettere “snail-mail” 2 settimane fa’ (che sono arrivate da quasi 1 settimana a destinazione…Secondo voi mi hanno gia’ risposto?).

    Idem con il mio precedente datore di lavoro in UK: Prima di andare via dico loro espressamente di mandarmi il form P45 (a cui ho diritto) al mio indirizzo in Italia…
    Dopo piu’ di 1 mese di attesa, li chiamo e scopro che lo hanno inviato al mio vecchio indirizzo in UK. Ho dovuto fare i salti mortali per farmelo spedire dal landlord (l’ha spedito la scorsa settimana, prego che arrivi in tempi “ragionevoli”). Non posso chiedere una seconda copia al mio ex datore di lavoro, da farmi spedire in Italia, perche’ e’ illegale stampare piu’ di 1 copia del form P45 (che c… di divieto e’?).
    Efficienza British…un paese di scazziati, arroganti ed ubriaconi…Spero che vadano presto in default…i veri PIGS sono loro.

  2. Gabriele says:

    Ok…questa mi suona nuova ma visto che sono un novellino abbiate pietá di me 😀

    Cosa devo fare e quali sono le “conseguenze” di queste operazioni con l’ufficio tasse?

    Come faccio a sapere se rientro anche io nel “ricevere soldi indietro per l’affitto” ? 😀 che e questo…mi pare di capire!

    Intanto mi registro al sito…

    tnx!

  3. TopGun says:

    @pallotron
    bella questa 😀

    ti rammento, anche se lo sai bene, che il tipaccio è alto brutto e cattivo.
    se dovete bisticciare nel senso di contendere o sfidarvi in una tenzone, assicurati di prenderlo alle spalle e con un mezzo blindato 😛

  4. pallotron says:

    @TopGun
    ahahah e poi facciamo bisticcio (http://www.etimo.it/?term=bisticcio) 😀

  5. TopGun says:

    @bacco1977
    non fare le faccine e comportati bene sennò pallotron ti “scancella” dai suoi feed!

  6. bacco1977 says:

    @TopGun
    i mie penssierini 🙁

  7. TopGun says:

    non per elogiare blogger, ma è meno peggio di splinder che fino a non troppo tempo fa manco i feed ai post supportava! ti da il vantaggio di fare tutto con il solo account gmail.

    per il resto da ignorante in materia non posso dire niente.
    a me da la possibilità di sottoscrivere sia via atom che via rss 2.0.

    io feed ai commenti me li sono “fabbricati” da solo proprio perché mi rompevo 😀
    il doppio slash è stato un errore mio di copia\incolla, il fatto che non lo accetti, colpa di blogger.

    Ciao.

  8. pallotron says:

    Io vedo solo “Subscribe to: Posts (Atom)”
    Se clicco su un post alla fine del post leggo:
    “Subscribe to: Post Comments (Atom)”
    Se clicco li mi fa il subscribe dei commenti di un post solo!
    Il link che hai dato tu funziona (senza doppio slash) ma non e’ pubblicato da nessuna parte nel blog, cosi’ il lettore distratto o senza tempo non vede nessun feed per i commenti e non fa subscribv.
    Blogspot e’ cosi’ cretino che non accetta il doppio slash nella url che hai dato tu ma devi rimuoverlo per funzionare 😀
    Cosi’ il link giusto e’:

    http://baccoindublin.blogspot.com/feeds/comments/default

    me lo sono aggiunto.

  9. TopGun says:

    scusa ho sbagliato, volevo linkare i feed ai commenti di bacco, nel caso avessi voglia di spendere male il tuo tempo 😛 P

    http://baccoindublin.blogspot.com/feeds/comments/default

  10. TopGun says:

    scusa ho sbagliato, volevo linkare i feed ai commenti di bacco, nel caso avessi voglia di spendere male il tuo tempo :PP

    http://baccoindublin.blogspot.com//feeds/comments/default

  11. TopGun says:

    @pallotron
    ci sono i feed ai commenti 😉

    http://aviatoresoprailmare.blogspot.com/feeds/comments/default

    leggiti i pensierini di bacco sennò si intristisce, dice che nessuno lo segue 😀

  12. pallotron says:

    @bacco1977
    ci sono periodi della mia esistenza in cui non riesco a seguire i blog percio’ skippo post che e’ una bellezza, per non parlare di blogspot che non ha manco i feed dei commenti percio’ devo fare il subscribe via email e non voglio la mailbox intasata 😀

  13. bacco1977 says:

    @pallotron
    ma come! Io ho fatto ,pure il decalogo! L’Enciclopedia del pensierino! 🙁 Lavoro perso nel nulla ahahahahah

  14. pallotron says:

    perdonami ma io ‘sta roba del pensierino non l’ho capita! 🙂

  15. bacco1977 says:

    @pallotron
    Quindi e’ un pensierino! 😀

  16. pallotron says:

    Questo e’ il classico errore del volere fare passare o promuovere la propria esperienza personale a realta’ univoca.

  17. bacco1977 says:

    Utopie prese una cantonata mondiale con quel post.
    Ovviamente continua a difendere quella posizione, ma secondo me si e’ semplicemente sbagliato.

    Il Rent Relief io lo faccio da due anni, ma mi ha fatto alzaree il tax relief. Niente bonifico insomma 😀

    Vedo che il direttore e’ sempre in forma e non dimentica. Poi dite a me che cito qualche altro illuminato 😀

  18. katia says:

    Io fatto il PPs number in 5 minuti e con un inglese molto claudicante :)…

  19. TopGun says:

    Agato! :'( che nostalgia.

  20. pallotron says:

    ahhaha!
    sono belli questi flashback nel passato antonio 😀

    Io ricordo due anni fa stavo ancora a dublin3, sono andato all’ufficio del social welfare vicino a parnell st. ho fatto 4 minuti di fila, il tipo mi ha chiesto 4 cose tra cui il cognome di mia madre e il codice fiscale italiano e in 15 minuti ero fuori, il PPS arrivo’ dopo pochi giorni 🙂

  21. antonio says:

    “Un tempo i documenti pubblici venivano chiusi con un nastro rosso. Per questo motivo la burocrazia in Irlanda si chiama “Red Tape”. La burocrazia irlandese (a parte poche eccezioni come il NDP-National Development Plan che sta utilizzando in modo esemplare i fonti europei e che non ha caso è stato oggetto di una sorta di “privatizzazione” svicolandolo da altri apparati statali) è una delle peggiori d’Europa e compete per inefficienza con quella italiana. Per ottenere il PPS number (una sorta di codice fiscale che vi serve per lavorare da queste parti) potrebbe capitarvi come me di dover andare negli uffici di Dublino 2 dove vi diranno di andare negli uffici di Dublino 11, dove vi diranno di andare negli uffici di Dublino 1, dove vi diranno di andare negli uffici di Dublino 2. In questi casi spesso risolutiva è la seguente frase: “Could I speak to your supervisor, please?”.”

    http://utopieirlandesi.blogspot.com/2007/12/il-peggio-di-dublino-parte-prima.html