Anobii

Negli ultimi 2 mesi, anche complice la pausa natalizia, ho reiniziato a leggermi un paio di libri in maniera seria.
Dopo la lettura del libro sul paradosso di Fermi, ho dato una lettura a seguenti:

Come vedete non sono tipo da romanzi, anche se leggo un po’ di fantasy ogni tanto 😛

Il libro Terroni e’ altamente consigliato (se siete particolarmente masochisti) sia ad i lettori terroni che a quelli non terroni.
E’ un regalo di Elibus per natale. Espone l’origine della questione meridionale in maniera chiara, non accademica, il che lo rende un libro molto scorrevole alla lettura; ogni tanto puo’ dare delle punte di spocchiosita’, con un stile un po’ provocatorio, ma forse proprio per quello e’ leggibile/non palloso. Da leggere, l’autore cita un sacco di fonti ufficiali (vedere la bibliografia) e fa meditare su come invece gli episodi di cui parla siano stati trattate nelle scuole.

L’Illusione di Dio e’ un altro gran libro a mio parere, che espone in maniera inattaccabile, la non esistenza di Dio e il male che le religioni generano nella societa’ contemporanea.

I libri di Feynman sono molto belli: non sono libri tecnici, ma piu’ che altro racconti di storie personali (specie in “Surely you’re joking Mr. Feynman) che dipingono il personaggio del Dottor Feynam nelle sue sfaccettature personali, anche a volte lontani dal semplice mondo della fisica, un personaggio curioso, suonatore di bonghi, lockpicker, etc 🙂

In corso di lettura i seguenti:

  • L’enigma dei numeri primi (L’ipotesi di Riemann, il piu’ grande mistero della matematica), di Marcus Du Sautoy: e’ un libro molto piacevole, ho divorato 1/4 di libro in pochi giorni, non e’ per niente pesante, seppure ci sia un po’ di matematica nel mezzo e’ piu’ che altro un libro di storia della matematica 🙂
  • The Greatest Show on Earth, The Evidence for Evolution, By Richard Dawkins, un altro libro di Dawkins, simile all’Illusione di Dio ma piu’ concentrato sulle evidenze che supportano le teorie evoluzionistiche, contrapposte al creazionismo.
  • The Character of Physical Law, di Richard P. Feynman

Ho colto l’occasione per iscrivermi ad aNobii, un social network ispirato alla gente che legge, l’indirizzo del mio profilo e’: http://www.anobii.com/pallotron/books
Se avete un account sentitevi liberi di aggiungermi 🙂
Ho aggiunto un badge sulla colonna di destra del blog. Devo aggiungere tutti i miei libri prima o poi 🙂

Comments Posted in Cultura, Letture
Tagged , , , ,

Comments

  1. LoneStar says:

    @pallotron – Non ho mai capito perchè non-esistenza ed esistenza vengono sempre poste sullo stesso piano, entrambe con necessità di dimostrazione.

    Secondo me la non-esistenza è la condizione di default, il punto di partenza, che non necessita di alcuna dimostrazione. E’ solo l’esistenza a dover essere dimostrata.
    Finchè non si dimostra che una cosa c’è, non c’è. O per lo meno è esattamente come se non ci fosse, che agli effetti pratici è la stessa cosa di non esserci.

    Lo so che sembra una posizione di comodo, a voler dire che sono solo i sostenitori della fede a doversi sbattere per provare l’esistenza di un essere superiore, mentre noi non-credenti non abbiamo nulla da dover dimostrare, ma lo dico con assoluta onestà di ragionamento logico…

    my 2 cents

  2. Emma says:

    @pallotron – very interested in purchasing the print of the boat in Baltimore as a wedding gift for my hubby! Please let me know asap!

    Emma.

  3. pallotron says:

    Vai Vai, ancora devo aggiungere tutti i libri che ho a casa in Italia 🙁

  4. Ah! Anche tu su aNobii? Ora ti aggiungo! 🙂

  5. pallotron says:

    Hai ragione, non c’e’ una dimostrazione scientifica, e probabilmente mai ci sara’, ma in questi casi e’ saggio pensare in maniera probabilistica.

    Una corretta definizione del libro potrebbe essere di avere lo scopo di dimostrare l’assoluta improbabilita’ dell’esistenza di un essere superiore, e lo fa con argomentazioni valide.

    La probabilita’ di non esistenza e’ di ordini molto maggiori della probabilita’ dell’esistenza.

    Nel libro dedica una buona parte parlando degli argomenti a favore dell’esistenza di Dio, e poi si dedica alle ragioni del perche’ e’ “quasi certo” che Dio non esiste, sono ragioni piu’ valide di chi invece afferma il contrario solo per fede, basate sull’evoluzionismo e sulla antropologia.

    C’e’ anche un capitolo relativamente al perche’ lui e’ tanto ostile alla religione. Giusto per pararsi il culo da chi pensa che lui sia un personaggio insopportabile (che lui stesso ammette :D)

    PS: ma tu ce l’hai sto libro? Se te lo sei letto se ne potrebbe parlare piu’ ampiamente!

  6. antonio says:

    La dimostrazione scientifica della nonesistenza di Dio non esiste, quindi dubito che l’illusione di Dio esponga “in maniera inattaccabile la non esistenza di Dio”.

    Dawkins e’ quasi insopportabile quanto quelli pro-life.

  7. LoneStar says:

    @pallotron
    magari è anche una questione di orari. Quando ci entro io la sera in genere non ho particolari problemi.
    Cmq la settimana scorsa sono anche stati down del tutto, sempre x via delle manutenzioni..

  8. pallotron says:

    Si, io credo che abbiano qualche problema di carico, magari sono nella fase in cui stanno scalando, non mi lamento piu’ di tanto pero’, e’ solo che volevo dare una occhiata ai tuoi libri e mi sono perso dalla casa con lunghi delay etc. 😀

    Ho dovuto andare avanti aggiungento a mano ?page=2, ?page=3 etc nella barra degli indirizzi perche’ cliccare sui link non funziona 😛

  9. LoneStar says:

    Anobii è molto grazioso, lo uso da anni. E’ l’unico sito gratuito che sia completo e che preveda il supporto a community di lingue diverse dall’inglese, con i relativi libri. Ci sono un po’ di lamentele dovute a questa o quella mancanza ma nel complesso io lo trovo molto valido.
    In questo periodo stanno rinnovando completamente l’estetica e alcune funzioni (sono entrati anche loro nella febbre delle integrazioni con facebook, ipad, iphone… ), quindi ci possono essere dei disservizi. Non essendo un sito da tenere aperto costantemente tutto il giorno (non c’e’ mica la chat o simili) alla fine credo che sia abbastanza affidabile.

    ps: giusto x conoscenza, è situato a hong kong