Vacanze

Vacanze sicule.

Hi folks,

Sono in Siculia, il volo e’ stato tranquillo, la cosa che ho notato uscendo dall’aereo e’ stata che mi scottavano i pantaloni dal caldo 😀

Sono stato il primo ad uscire dall’aeroporto, 320 km di strada per arrivare a Catania. Cena a sacco in autostrada, verso Enna, con i panini della mamma. Ho avuto necessita’ di una Moretti per sbloccare il mio esofago incastrato dall’ingordigia 😀

Il caffe’ dell’autogrill mi e’ sembrato di un’altra dimensione. Le mandibole mi facevano male a causa dei panini: non si trova quel pane cosi’ in irlanda 😀 E’ tutto troppo morbido. Se lo trovi lo vendono a peso d’oro 😀

Lunedi’ mare, all day long, a Fondachello County. No confusione. La strategia del fine agosto/inizio settembre si rivela vincente! Abbiamo avuto il tempo di passare da un bar a fare colazione con granita e brioche (io prendo sempre la granita alle mandorle corretta col Bayles). La tipica minnulata con la brioche abbuddata! 1 granita al limone, 1 mandorla corretta col Bayles, 2 brioche, 1 bottiglia d’acqua grande: 10 euri.

In questo periodo non fa proprio caldissimo, non si arriva a 40 gradi, ma un bel 30. Che mi va bene cosi’. 😀 Adesso sono tutto rosso e ieri sera mi sono spalmato tutto di crema dopo sole 😀

Briciola sembra molto piu’ docile rispetto a molti mesi fa, si vede che sta crescendo. Oggi non sono potuto andare a mare perche’ ho dovuto sbrigare un po’ di burocrazia. Ma domani ci ritorno.

Adesso vi saluto che vado a mangiare la pizza con la famiglia.
Mi restano altri due giorni qui, poi fine settimana romano e una settimana a Barcellona e dintorni.

2 settimane alle ferie, preparo il corredo fotografico.

Mancano due settimane alle ferie. Il programma e’ di passare l’ultima settimana di Agosto in Sicilia. Un week end a Roma e una settimana a Barcellona (Spagna), Costa brava e dintorni.

Ho comprato due lonely planet da Amazon, una sulla Spagna in generale e l’altra sulla zona di Barcellona.

Il programma prevede solo 3 notti a Barcellona (le prime due e l’ultima). Le altre le faro’ in giro, non ho ancora definito le tappe ma piu’ o meno il giro dovrebbe essere quello che vedete in questa mappa:

Il mio armamentario fotografico domani si estendera’ grazie all’acquisto di una lente Canon 100mm f/2.8 USM Macro. C’e’ una review su photozone.de.

La recensione parla chiaro: e’ un ottimo obiettivo. Ringrazio chi me lo ha venduto usato. Sicuramente legge questo blog 😛

Cerchero’ di sfruttarlo in Spagna.

In the meantime sto guardando alcuni scatti su flickr realizzati con questo obiettivo. Non so ancora se sono tipo da macrofografia. Lo scopriro’ vivendo.

Appena sono in Italia penso anche di comprare un Tamron AF 17-50mm f/2.8 SP XR Di II LD Aspherical [IF], per sostituire il plasticone di default della mia Canon 350D. Le recensione su photozone.de e’ qui.

Saluti.

Le Irish Waterways

Surfando in modalita’ cazzeggio in questi giorni ho trovato questo sito interessante:

http://www.iwai.ie

IWAI sta per: “The Inland Waterways Association of Ireland.” E’ un’associazione che riunisce un gruppo di volontari entusiasti delle irish waterways. Ma cosa cacchio sono queste waterways?

Se state a Dublino sicuramente avrete visto questi enormi canali, spesso provvisti di chiuse meccaniche, che solcano per la citta’, ad es. nella zona di baggot st. Oppure il canale che passa sotto lo stadio di Croke Park.
Beh, spesso sono occasione per intraprendere una buona passeggiata in mezzo a cigni e papere con prole al seguito, davvero un buono spunto per qualche fotografia. Ma in realta’ sono delle vere e proprie “autostrade” d’acqua, un sistema di canali abbastanza sviluppato che consente di raggiungere varie parti dell’isola a bordo di particolari chiatte. Pare che sia stato messo su nell’intorno del 700 anche come sistema di trasporto merci/persone. Ora capisco perche’ in Irlanda non ci sono autostrade! 😛

Guardate questa mappa:

Per le varie tratte e’ possibile andare in questa pagina. Questi canali vanno percorsi con particolari “chiatte” come questa:

Sul sito ci sono tantissime informazioni sui percorsi, vi vendono le mappe dei canali, vi consigliano itinerari, cosa fare dove e quando. C’e’ la possibilita’ di affittare le barche. Stavo pensando che potrebbe essere un buono spunto per una gita diversa.

Da quello che ho capito questi canali sono governati da chiuse meccaniche per fronteggiare le maree ma forse anche per altri motivi. La cosa curiosa, ma anche divertente, e’ che se guardate le guide, potete leggere qualcosa del tipo “il signor Donal O’Brien vive alla chiusa numero 9, il suo numero di cellulare e’ 0123456”. Tutto molto irish…

Date un occhio alla gallery fotografica.

Magari se state pianificando di fare le vacanze qui potrebbe essere uno spunto.

Saluti

June Bank Holiday in Clew Bay

Eccomi qui dopo un periodo di pausa. Di ritorno dall’Italia subito due giorni lavorativi e poi eccoci al June Bank Holiday. Dedichero’ un post apposito sul mio ritorno in Italia, oggi cuccatevi questo articolo che piu’ che un post sembra una marketta. Ma le redazioni dei blog non vanno avanti senza finanziamenti 😛

Location, tempi e modi del long week end tutti grandiosamente organizzati dalla mia flatmate, dal suo collega e da un’altra mia amica. Grazie ragazzi: ogni tanto e’ bello non sbattersi troppo per organizzare i trip ma metterci solo panza e presenza 😀

Programma Sabato

  • Partenza sabato mattina. Destinazione la Clew Bay, nel West Ireland, contea di Mayo.
  • Sosta in zona longford, quasi a meta’ strada, per colazione con dolciumi vari.
  • Arrivo in zona West Port intorno all’ora di pranzo
  • Presa di possesso dell’b&b, 72 eur per due notti.
  • Horse Riding (per i non anglofoni, andare a cavallo), 1h, 30 eur
  • Ritorno al B&B per doccia (il cavallo puzza)
  • Cena al pub The Asgard
  • Cazzeggio a WestPort, passeggio sulla zona del molo a.k.a. Westport Harbour Inset
  • Letto

Programma Domenica

  • Colazione Irish
  • Gita a Delphi, county Galway presso il Delphi Mountain Resort
  • Surf, dalle 14.00 alle 17.30 circa, compreso spostamento in pullman, breve training e devasto nelle onde, 45 eur equipaggiamento incluso (muta con scarpe, tavola da surf, etc)
  • Ritorno al B&B per doccia (il sale addosso non e’ bello)
  • Super cena
  • Letto

Programma Lunedi’

  • Colazione Irish
  • Kayak 4 ore, 40 eur.
  • Ritorno a Dub.

Totale speso circa 300 EUR a cranio tutto incluso (macchina cibo e altro). Non male visto il costo delle attivita’ sportive effettuate.

Ed esso passiamo ai dettagli: tempo bellissimo, sole, 23 gradi la massima. L’unica acqua ce la siamo presi mentre eravamo a cavallo. Su Metro di oggi leggo che e’ stato il maggio piu’ caldo degli ultimi 100 anni in Irlanda!

Horse riding: Andare a cavallo mi e’ piaciuto ma lo metto assolutamente all’ultima posizione tra le tre attivita’ fatte. Noioso perche’ si vede subito che i cavalli sono abituati ad andare in file tipo trenino. Non puoi decidere dove andare, non senti la “padronanza del mezzo” 🙂 E’ ovvio che non si puo’ pretendere di cavalcare un cavallo come fosse una bicicletta. Voto: 6. Il tempo era soleggiato alla partenza ma poi ci siamo sorbiti cielo grigio e poi pioggia per 30 minuti… Se no il voto sarebbe stato 7. 30 EUR per me sono assai per un’ora. Consigli per chi vuole provare: no boxer, portatevi un cambio perche’ dopo un’ora a cavallo puzzate, se non volete cambiare sesso imparate a starci sopra, specie quando il cavallo va al trotto puntate i piedi sulle staffe, alzatevi leggermente e/o accompagnate i movimenti ritmici del cavallo. 🙂 Buon divertimento!

Surf: in seconda posizione. I trainer erano competenti, ci hanno spiegato come si dovrebbe fare per salire sulla tavola e prendere l’onda 😀 Io non ci riuscivo per piu’ di 3 secondi, che comunque come prima volta Dopo un’ora ti senti distrutto. Andare a cena e poi a letto con quella sensazione di stanchezza e’ qualcosa di indescrivibile 😀 Lo rifarei sicuramente. Voto: 8

Kayak: il top della vacanza. 3 ore di kayak. Il tipo si chiama Ali ed e’ un appassionato di Kayaking che ha girato il mondo in lungo e in largo (ha fatto kayak dappertutto), ho iniziato a 9 anni a praticarlo. Si e’ fatto questa azienda unipersonale da solo e organizza escursioni per chiunque, principianti e non. Date un occhio al suo sito (link sotto). La Baia di Clew (Clew Bay) e’ un posto fichissimo per fare kayak!

Come potete vedere dalla mappa il giro e’ stato lungo e divertente, il B&B e’ segnato vicino alla localita’ Ardkeen (cliccate per andare a google map). La baia e’ pieno di isolotti: se ne contano circa 82, ma il numero dipende dalla marea del momento, che mi e’ stato spiegato ha un ciclo di 6 ore in cui l’acqua sale e scende anche di moltissimi metri in primavera/estate!

Quando si arriva in mare aperto abbiamo pescato con le lenze a bollentino, io ho beccato 2 pesci (uno l’ho perso mentre lo tiravo su), Ali uno solo. A fine escursione tutti a casa del tipo a cucinare il pescato 😀

Durante l’escursione ci si ferma un qualche isolotto e lo si scala per godere del panorma. Gli isolotti sono pieni di pecore. Ho chiesto come diavolo ci arrivano e pare che li’ gli allevatori siano muniti di chiatte per il trasporto delle pecore. Portano le pecore in questi “traghetti” da un isola all’altra a pascolare 😀 ahaah! incredibile vero?

Il kayak e’ una figata da portare, non e’ per niente difficile, nella baia il mare e’ calmo e non rischi di ribaltarti a testa sott’acqua (Ali ci ha fatto vedere come riuscire a riposizionarsi, mi ha spiegato la gestualita’ da fare sott’acqua ma non l’ho capita e con c**o che provavo a ribaltarmi ahahah!)

Per il freddo non temete, sarete muniti di muta, salvagente e gonnellino per chiudere ermeticamente il l’allogiamento che ospita il sedile. Eccomi pronto per andare in missione (sullo sfondo il van con i kayak):

Ecco un video girato con la fotocamera della mia flatmate mentre pagaiamo:

Costo: 40 EUR Voto: 9

Il B&B: ci siamo trovati bene, pulito, colazione forse mi aspettavo di piu’. La location e’ bellissima praticamente attaccato al molo da cui si scende a fare kayak.

Ristorante Consigliato: La seconda sera siamo capitati PER CASO in un ristorante italiano chiamato Mediterraneo. Gestito da un tipo palermitano. Consigliato.

Purtroppo ho dimenticato a casa la compact flash quindi non ho potuto fare foto per niente. Quelle che vedete le ho fatte con la macchina della mia flatmate. Grazie! le trovate qui.

Link e riferimenti:

I cani si ricordano di padroni/familiari lontani?

Questo e’ quello che mi sono chiesto mentre ero in Irlanda, sapendo di dover tornare. I cani si ricordano di padroni o altri componenti della famiglia lontani per tanto tempo? Sono coscienti che la persona che si trovano davanti quando torna dopo un lungo periodo di permanenza fuori casa?

Voi cosa ne pensate?

Briciola si e’ comportata cosi’ come vedete nel video. Vabe’ lei e’ un cane troppo super attivo quindi effettivamente non fa testo! AHAHAHAA! 😀

Briciola waiting for me