italiano

Ma quanto e’ scarso il passaporto Italiano?

Ebbene si, il passaporto italiano e tutta la burocrazia annessa e’ ridicola e ora vi spiego perche’.

Fast rewind ad un annetto circa.

Ennesimo viaggio a Seattle per lavoro, al controllo immigrati, l’ufficiale ammeregano di turno, con un modo soave e gentile, fa’ per passare il passaporto attraverso uno di questi dispositivi a strisciata che si vede in figura:

Il passaporto fece fatica a passare, e il soave e gentile ufficiale, invece di capire dove stava il problema ha deciso di utilizzare il famigerato Metodo Stravinskij, di cui potete ammirare una sua applicazione pratica da manuale qui:

L’ufficiale non era per niente ai livelli di Asbesto, cosicche’ ecco il risultato, passaporto danneggiato:

L’ho fatto notare all’ufficiale che mi ha risposto, col tono “molto cordiale” che lo contraddistingueva, che il passaporto italiano e’ il peggiore passaporto tra le nazioni occidentali, quasi alla pari con quello spagnolo. La qualita’ e’ scarsa, la pagina della fotografia non e’ nella copertina etc etc

Ho incassato in silenzio, rendendomi conto CHE IL TIPO AVEVA RAGIONE DA VENDERE
Dentro di me pensai “Grazie Italia!” ed un sentimento di rabbia ha iniziato a salire… accompagnato da un certo sarcasmo. Mi sono immaginato davanti al ministro degli affari esteri dell’epoca mentre lo riempivo di ridicolo e insulti davanti a tutti, in mezzo agli applausi dei miei connazionali.

Ormai noi italiani all’estero siamo abituati ad accollarci queste brutte figure regalateci dall’incompetenza di ci governa come quasi un fatto normale e ce lo lasciamo scrollare di dosso come niente fosse…

Ad ogni modo, ho tirato avanti cosi’ per altri viaggi, sono ritornato negli USA, sono andato in Australia, ed ho continuato ad avere problemi. Come avrete immaginato le prime due lettere del numero del passaporto (“AA”) sono state tagliate, il passaporto non viene piu’ letto dai dispositivi (sia a strascico che a scansione ottica OCR), e gli ufficiali sono costretti ad inserire il numero del passaporto usando la tastiera (capirai che sforzo!).

Comunque tutti mi dicono che la prossima volta non mi lasciano passare, che lo devo cambiare, etc…
In Australia ho aspettato tipo 5 minuti davanti al tipo che non sapeva cosa fare, ha chiamato il suo supervisore, sono stato messo in disparte e interrogato per una decina di minuti… Ho avuto gli stessi problemi al momento di lasciare il paese, o ai chioschi automatici per fare il check-in self-service (meno male che accettava quello di Katia che era intatto).

Ad ogni modo ritornato a Dublino, il 2 marzo, la prima cosa che ho fatto e’ stata andare all’ambasciata per richiederne uno nuovo. Scopro che per rinnovare il passaporto ci vogliono 30+ giorni! Grazie Italia!

Ieri ho chiamato al telefono l’ambasciata giusto per curiosita’, con la speranza che magari il mio passaporto sarebbe stato gia’ pronto…

“Ma non lo sa che ci vogliono una 30ina di giorni?” mi dicono.
Gli dico: “Scusi ma non possiamo fare un sollecito alla Questura di Catania? E’ piuttosto urgente. Devo partire il 9 per la California.”
Mi dicono: “Ma no! Ancora e’ presto! Senta chiami tra qualche giorno e vediamo se abbiamo ricevuto il NULLA OSTA dalla questura”.

Dentro di me penso: 30 GIORNI, PER UN NULLA OSTA. NEL 2011!!!! Con le possibilita’ tecnologiche che ci sono, nell’era in cui la comunicazione telematica sta cambiando il mondo, nemmeno “le buone intenzioni del super-eroe Brunetta” hanno potuto… Devo ancora aspettare 30 giorni, per dimostrare che io sono io, avendo fornito due fotografie DI ME MEDESIMO UGUALE ALLA FOTO DEL VECCHIO PASSAPORTO, una firma che e’ la stessa nel vecchio passaporto. Ma sti incompetenti non ce l’hanno un archivio TELEMATICO e CERTIFICATO per paragonare le nuove foto che fornisco e la firma che fornisco contro le copie certificate in loro possesso?

Sono circondato da colleghi, soprattuto Britannici, Irlandesi e Americani, che sono in grado di ottenere un nuovo passaporto in meno di 5-6 giorni… e io ne devo aspettare 30, ma che figura mi fa fare l’Italia?

Ora devo andare a Palo Alto (negli USA per l’ennesima volta) e sono stato costretto a far prenotare tutto alla mia azienda utilizzando ancora il vecchio passaporto ma lasciando la prenotazione aperta nel caso in cui mi si rilasci il nuovo passaporto…
Se non mi arriva il passaporto in tempo saro’ costretto a partire col vecchio, con la possibilita’ di essere rimandato indietro. Spero solo che alla immigrazione non tengono note 😛

Saluti

PS: si ho cambiato lavoro…. dovrei scrivere qualcosa in merito FORSE, NON LO SO. NON VI ASPETTATE NIENTE.

Grazie Italia.